Wall Street chiude con il segno più, Vix sotto 19 punti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’incremento della propensione al rischio favorisce i listini statunitensi, che chiudono la seduta in abbondante territorio positivo. Il Dow Jones ha terminato in rialzo dello 0,91% a 12.190,01 punti, lo S&P con un +1,34% si è portato a l.295,52 mentre il Nasdaq è salito del 2,19% a 2.687,26. In forte calo il Vix, l’indice della volatilità, che con un rosso del 5,6% è sceso sotto quota 19 punti. Dal fronte macro in evidenza il -3,8% messo a segno dalle vendite di case esistenti a maggio, scese a 4,81 mln. Prima dell’apertura dei listini è arrivato un nuovo avvertimento di Standard & Poor’s al rating a stelle e strisce. Secondo Moritz Kraemer, responsabile della divisione rating sovrani per l’Europa, vista “la mancanza di un consenso politico, i rischi di un taglio del rating nel medio periodo sono cresciuti”.

Tra i titoli del comparto finanziario +1,06% per Jp Morgan, che dovrà pagare 154 mln di dollari per chiudere un contenzioso con la Securities and Exchange Commission nell’ambito della vendita di Cdo (collateralized debt obligation) strutturati e messi sul mercato “senza informare gli investitori che la selezione dei titoli del portafoglio era stata effettuata di concerto con un hedge fund”. Dal fronte trimestrali segni meno per Barnes & Noble (-5,96%), che nel quarto trimestre dell’esercizio fiscale 2011 ha registrato una perdita netta di 59 milioni di dollari, e Walgreen (-4,21%), in attivo per 603 milioni. Segno più in attesa dei conti per Adobe Systems (+3,42%) e per Best Buy (+2,66%), il cui board ha approvato un nuovo programma di buyback da 5 miliardi di dollari e un aumento del dividendo trimestrale del 7% a 16 centesimi di dollaro. Per quanto riguarda i giudizi il Credit Suisse ha confermato l’outperform su Apple (+3,17%) e l’underperform su Nokia (Adr, +3,59%). Downgrade invece su Motorola (+2,15%) e Rim (+9,17%). Alla luce del calo superiore al 50% messo a segno dall’inizio dell’anno, il titolo della casa produttrice del Blackberry secondo alcuni commentatori è diventato particolarmente interessante in vista di possibili acquisizioni.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…

USA

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…