1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street chiude con segno più

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nonostante un inizio di seduta in scia al calo a 48,5 punti messo a segno dalla fiducia dei consumatori a settembre, Wall Street ha chiuso in territorio positivo, con il Dow in rialzo dello 0,43% a 10.858,14 punti, lo S&P ha invece messo a segno un +0,49% a 1.147,7 e il Nasdaq con un +0,41% si è portato a 2.379,59 punti. Gli operatori visto che la ripresa desta più problemi del previsto, e dopo le aperture in questo senso da parte della Bank of England, sperano in una nuova fase di allentamento quantitativo da parte della Federal Reserve. Sempre dal fronte macro, arrivati anche i dati relativi le vendite al dettaglio misurate dal Redbook Research Index, che nelle 4 settimane di settembre hanno fatto registrare un +2,6% annuo ed un -0,4% nel mensile, e l’indice S&P Case Shiller, salito a luglio del 3,18%, dal 3,10% del consenso. In ambito societario, -2,56% per Research in Motion, che ha presentato il nuovo tablet Playbook, che arriverà nei negozi americani all’inizio del prossimo anno. Nei confronti del rivale dell’azienda di Cupertino (-1,48%), il tablet è più piccolo e leggero, grazie ad un schermo da 7 pollici per un peso di 400 grammi, e può contare su due videocamere. In questo filone si inserisce anche la nuova versione del Kindle di Amazon.com (+0,21%), il Kindle for the Web, che permetterà di leggere stralci di libri direttamente dal browser e condividerli tramite email o social network. Per quanto riguarda i conti societari, +11,4% per Walgreen, che nel quarto trimestre ha registrato profitti in salita di quasi l’8% a 470 milioni di dollari, ossia 49 centesimi per azione; al netto delle poste straordinarie l’eps si è attestato a 53 centesimi, battendo le attese degli analisti pari a 44 centesimi. Debole Procter & Gamble (-0,69%), uscita dalla “key call list” Usa di Ubs.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI USA

Ibm in rosso a Wall Street nonostante trimestrale

Seduta negativa a Wall Street per Ibm, con il titolo che cede quasi il 4% nonostante i risultati trimestrali migliori delle attese e i ricavi in crescita per la prima …

MERCATI

Borse europee ai massimi da 2 anni

I titoli legati alle risorse di base, che capitalizzano il calo dell’indice del dollaro ai minimi da tre anni, e quelli del comparto automotive permettono ai listini europei di spingersi …