1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Wall Street chiude con il segno più, +11% per Sun Microsystems

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le buone notizie arrivate da Dubai spingono Wall Street nella prima seduta dell’ottava, permettendo al Dow Jones di chiudere con un +0,28% a 10.501 punti, all’S&P 500 di mettere a segno un +0,7% che porta l’indice a 1.114,1 e al Nasdaq di registrare una crescita dello 0,99% a 2.212,1. Tra i fattori che hanno influito positivamente sull’umore degli operatori l’accordo tra Exxon Mobil (-4,31%) e il produttore di gas naturale XTO Energy (+15,35%) in virtù del quale la prima acquisterà la seconda per $31 miliardi. Nel comparto finanziario a Wall Street -6,33% per Citigroup, che ha raggiunto un accordo con il governo per ripagare, tramite l’emissione di azioni, 20 miliardi di dollari del Tarp. Intanto Goldman Sachs ha inserito il titolo Philip Morris (+3,67%) nella “conviction buy list”. La notizia del possibile via libera da parte dell’Ue all’acquisizione di Oracle (+2,33%) ha permesso a Sun Microsystems di portarsi a casa l’11%. E rimanendo tra i tecnologici, secondo indiscrezioni Google (+0,88%) dall’anno prossimo venderà direttamente i propri telefoni cellulari, senza passare per i gestori.