Wall Street chiude con il segno meno, il Dow sotto quota 13 mila

Inviato da Luca Fiore il Ven, 20/04/2012 - 01:09
Chiusura in territorio negativo per gli indici a Wall Street, penalizzati, nonostante il buon andamento delle trimestrali, dalle indicazioni arrivate dai dati macro. La scorsa settimana le nuove richieste di sussidio hanno fatto segnare un incremento a 386 mila unità mentre le vendite di case esistenti sono scese a 4,48 milioni. Sotto le stime anche il Philadelphia Fed, in calo a 8,5 punti, mentre il superindice ha fatto meglio delle attese mettendo a segno un +0,3% mensile. Il Dow ha terminato la seduta in rosso di mezzo punto percentuale (-0,53%) sotto quota 13 punti a 12.964,1, -0,59% per lo S&P a 1.376,92 e -0,79% del Nasdaq a 3.007,56.

Tra le società che hanno presentato i conti trimestrali, +2,32% per Morgan Stanley e -1,68% di Bank of America. La prima nonostante una perdita di 103 milioni di dollari ha battuto le attese mentre la seconda ha chiuso i primi tre mesi con un profitto in calo da 1,73 miliardi a 328 milioni. Annunciati anche i numeri trimestrali di Philip Morris (-1,13%), di Verizon (+1,3%) e di eBay (+13,48%), spinta al rialzo anche dalla promozione ad "outperform" da parte degli analisti di Macquarie. Chiusura sopra la parità anche per Toll Brothers (+0,17%) nel giorno dell'upgrade a "buy" annunciato da Deutsche Bank.
COMMENTA LA NOTIZIA