1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street chiude con segno meno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Grazie ad un colpo di reni finale gli indici statunitensi sono riusciti a contenere le perdite e a chiudere nei pressi della parità. Il Dow ha terminato (-0,01%) a 11.094,57 punti, -0,36% dello S&P a 1.173,81 e -0,24% del Nasdaq a 2.435,38. In forte rialzo il Vix, l’indice che misura la volatilità, che con un +4,25% si è riportato a ridosso di 20 punti (19,88). Dal fronte macro, arrivati gli indici relativi la crescita a 46,3 mld messa a segno dal deficit della bilancia commerciale ad agosto, le 462 mila nuove richieste di sussidio (consenso 445 mila) ed il +0,4% mensile, contro il+0,1% del consenso, registrato dai prezzi alla produzione a settembre. Per quanto riguarda l’obbligazionario, il Dipartimento del Tesoro ha allocato titoli a 30 anni per 13 mld di dollari con un rendimento del 3,852%, dal 3,82% dell´asta precedente. In calo le richieste, a 2,49 volte l´offerta (2,81 volte nelle ultime 4 aste). Tra i casi del giorno, +4,46% di Yahoo!, che secondo indiscrezioni sarebbe nel mirino di AOL (-0,68%) e di alcune società di private equity, Silver Lake Partners e Blackstone Group (-0,95%). Ben comprata anche Coca-Cola Enterprises (+3,69%) che ha annunciato un piano di buy-back da 1 mld di dollari. Negativo l´andamento del comparto finanziario (-0,76%) all´interno del quale troviamo il -5,19% di Bank of America ed il -2,81% di Jp Morgan. Per quanto riguarda i giudizi, -1,02% per D.R. Horton nonostante la promozione di Ubs a “neutral” e +1,98% di Ford, che Deutsche Bank consiglia di acquistare.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …

USA

Wall Street apre sotto la parità

Apertura in flessione per Wall Street in scia alle nuove minacce della Corea del Nord di un possibile lancio missilistico. Col riemergere delle tensioni geopolitiche torna la cautela sui listini …