Wall Street chiude con segno meno

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 15/10/2010 - 07:35
Grazie ad un colpo di reni finale gli indici statunitensi sono riusciti a contenere le perdite e a chiudere nei pressi della parità. Il Dow ha terminato (-0,01%) a 11.094,57 punti, -0,36% dello S&P a 1.173,81 e -0,24% del Nasdaq a 2.435,38. In forte rialzo il Vix, l'indice che misura la volatilità, che con un +4,25% si è riportato a ridosso di 20 punti (19,88). Dal fronte macro, arrivati gli indici relativi la crescita a 46,3 mld messa a segno dal deficit della bilancia commerciale ad agosto, le 462 mila nuove richieste di sussidio (consenso 445 mila) ed il +0,4% mensile, contro il+0,1% del consenso, registrato dai prezzi alla produzione a settembre. Per quanto riguarda l'obbligazionario, il Dipartimento del Tesoro ha allocato titoli a 30 anni per 13 mld di dollari con un rendimento del 3,852%, dal 3,82% dell´asta precedente. In calo le richieste, a 2,49 volte l´offerta (2,81 volte nelle ultime 4 aste). Tra i casi del giorno, +4,46% di Yahoo!, che secondo indiscrezioni sarebbe nel mirino di AOL (-0,68%) e di alcune società di private equity, Silver Lake Partners e Blackstone Group (-0,95%). Ben comprata anche Coca-Cola Enterprises (+3,69%) che ha annunciato un piano di buy-back da 1 mld di dollari. Negativo l´andamento del comparto finanziario (-0,76%) all´interno del quale troviamo il -5,19% di Bank of America ed il -2,81% di Jp Morgan. Per quanto riguarda i giudizi, -1,02% per D.R. Horton nonostante la promozione di Ubs a "neutral" e +1,98% di Ford, che Deutsche Bank consiglia di acquistare.
COMMENTA LA NOTIZIA