Wall Street chiude ai minimi, nuove bocciature per Madrid

Inviato da Luca Fiore il Gio, 14/06/2012 - 00:54
Chiusura ai minimi di seduta per i listini a Wall Street. Il Dow ha terminato in calo dello 0,62% a 12.496,38 punti, -0,7% dello S&P che si porta a 1.314,88 e -0,86% del Nasdaq a 2.818,61. Poco dopo la chiusura delle contrattazioni l'agenzia Moody's ha annunciato un nuovo taglio al merito di credito spagnolo, sceso di tre gradini da "A3" a "Baa3". Il Paese iberico è stato bocciato anche dagli analisti di Egan-Jones che hanno portato il giudizio da "B" a "CCC+". Per quanto riguarda i dati macro del giorno, in linea con le stime le vendite al dettaglio (-0,2% m/m a maggio) e le scorte delle imprese (+0,4% m/m) mentre il Ppi (-1%) è sceso più delle attese.

Nel comparto finanziario segno più per Jp Morgan (+1,57%) nel giorno dell'audizione del Ceo Jamie Dimon davanti alla Commissione bancaria del Senato e per Bank of America (+0,13%) nonostante il Cfo Bruce Thompson abbia dichiarato che nel secondo trimestre i volumi di trading e l'attività di investment banking "hanno registrato un leggero rallentamento rispetto ai primi tre mesi". Denaro anche su Philip Morris (+0,81%) che ha annunciato un nuovo piano di buy-back da 18 miliardi e Dell (+2,55%) che a partire dal terzo trimestre inizierà la distribuzione del dividendo.
COMMENTA LA NOTIZIA