1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street, atteso avvio in ribasso su tensioni geopolitiche. Snap cede oltre 13% nel pre-mercato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord rimangono in primo piano sui mercati finanziari mondiali, Wall Street compresa. E in questo scenario, in attesa dell’opening bell (la campanella suonerà alle 15.30 ora italiana), i future sulla Borsa americana si muovono in territorio negativo: il contratto sull’S&P 500 e quello sul Dow Jones cedono rispettivamente lo 0,27% e lo 0,17%, mentre il future sul Nasdaq lascia sul terreno quasi lo 0,4 per cento.
A livello macro, il market mover di oggi è l’inflazione negli Stati Uniti. Il dato infatti è tenuto in considerazione dalla Federal Reserve per modulare la sua politica monetaria.

A livello societario da monitorare il titolo Snap che nel pre-mercato cede quasi il 13,6% dopo la trimestrale che ha evidenziato una perdita che è lievitata, mentre i ricavi e il numero di utenti sono aumentanti ma al di sotto delle attese.