1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Volkswagen pensa di dire addio al diesel, oggi assemblea dei soci

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Si preannuncia una giornata intensa a Wolfsburg in occasione della prima assemblea dei soci Volkswagen post-dieselgate. A nove mesi dallo scoppio dello scandalo legato alla manipolazione dei test di emissione con l’installazione di un software speciale in 11 milioni di vetture del gruppo Volkswagen equipaggiate con motori diesel, la tensione è ancora alta con la notizia delle indagini sull’ex a.d. Martin Winterkorn per sospetta manipolazione del mercato. Inoltre il gruppo tedesco starebbe per presentare una proposta da 10 miliardi di dollari per chiudere il fronte dieselgate negli Stati Uniti. 

Alla vigilia dell’assemblea dei soci ha parlato Matthias Mueller, ceo di Volkswagen da otto mesi avanzando la prospettiva di un abbandono del diesel da parte del gruppo che nei prossimi anni si concentrerà sempre più sui modelli elettrici. Nell’intervista al quotidiano economico tedesco Handelsblatt, Mueller ha affermato che “Bisogna porsi la domanda prima o poi: occorre ancora investire in questa tecnologia (diesel)”.

Svolta verso l’auto elettrica 
Parole arrivate pochi giorni dopo l’annuncio del piano al 2025 che prevede la produzione di 30 modelli di auto elettriche con un target di 2-3 milioni di vendite annue poichè il gruppo ritiene che tra 9 anni circa un quarto delle auto vendute nel mondo sarà a zero emissioni. Un svolta per il gruppo che potrebbe portare nei prossimi anni alla stop della produzione di alcuni dei modelli “classici”. Secondo la stampa tedesca il colosso tedesco è pronto a fermare la produzione di oltre 40 modelli nei prossimi anni.