1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Volkswagen: indiscrezioni su sanzioni portano su il costo dei Cds su debito senior, è il maggior incremento dal 24 giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue la parabola borsistica ribassista per Volkswagen. Le azioni della casa di Wolfsburg hanno perso ieri il 2,58% a Francoforte, dinamica su cui ha influito l’indiscrezione secondo cui il Dipartimento di Giustizia Usa starebbe valutando la forza finanziaria del produttore di auto, prima di decidere le possibili sanzioni.

La notizia oltre che sul titolo ha messo sotto pressione anche i Credit Default Swap (Cds), che hanno registrato un aumento del 13,13%, con il prezzo che si è portato oltre i 121,2 euro. Si tratta del maggior incremento dallo scorso 24 giugno, data memore del referendum sulla Brexit.

Per gli analisti l’aumento del costo degli strumenti utilizzati dal mercato per proteggersi da eventuali default di prestiti obbligazionari dimostra infatti quanto il mercato tema la possibilita’ che Volkswagen debba affrontare la multa del Dipartimento di Giustizia per il Dieselgate e soprattutto che sia troppo pesante da affrontare per la casa automobilistica.

Ricordiamo che ad oggi il totale delle poste straordinarie legate alla vicenda dei motori diesel accantonate da Volkswagen ammonta a 17,8 miliardi di euro e tutti gli oneri conosciuti finora dovrebbero essere coperti.