1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Volatilità, nuova linfa per gli hedge fund

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I fondi a gestione alternativa o hedge funds stanno beneficiando di un periodo favorevole e, al contrario di quanto accaduto lo scorso esercizio, stanno offrendo performance superiori a quelle archiviate dai principali listini. Con un guadagno medio del 6,6% da gennaio a luglio, sono riusciti a mettere a segno un rendimento doppio rispetto a quello conseguito dall’indice Euro Stoxx 50 (+3,15%) e leggermente superiore a quello ottenuto dall’MSCI World (+5,60%).

Le tensioni geo- politiche e l’impennata della volatilità sui mercati finanziari, hanno contribuito alla formazione di un humus favorevole all’operatività dei gestori che guidano gli hedge funds. L’andamento dell’indice CSFB Tremont mostra che, nel periodo 1° gennaio- 31 luglio, queste società hanno registrato una performance media del 6,6%.

Nello stesso periodo, pochi indici azionari sono riusciti a fare meglio degli hedge, almeno tra quelli dei paesi industrializzati. L’Euro Stoxx 50 -indice che riflette l’evoluzione delle 50 società a più alta capitalizzazione dell’area euro- incamera una performance del 3,15%. Ad eccezione dell’Ibex 35 (+9,7% nel periodo di riferimento), nessuna delle principali Piazze finanziarie europee è riuscita a battere gli hedge fund tra gennaio e luglio.

A luglio gli hedge fund hanno registrato un guadagno medio dello 0,29%, anche se alcune strategie hanno realizzato performance superiori: quella adottata dai gestori di fondi che puntano su un trend ribassista (+2,89%), quelle che investono sui listini dei mercati Emergenti (+1,99%) o quelle che neutralizzano le tendenze delle Borse e si dedicano all’arbitraggio sui singoli titoli (+1,26%).

L’intensificarsi delle tensioni in Medio Oriente, la domanda cinese e le preoccupazioni per l’avvicinarsi della stagione degli uragani negli Stati Uniti, hanno causato l’aumento della volatilità in luglio. In un primo momento, il quadro internazionale ha favorito le strategie che puntano sulla caduta delle quotazioni. In una fase successiva, il recupero dei mercati ha dato impulso alle strategie che puntano sulle opportunità offerte dai listini dei paesi Emergenti.

Anche se quasi tutti gli hedge fund hanno chiuso il 2005 con performance deludenti rispetto a quanto ottenuto dalle Borse – l’indice CSFB Tremont ha chiuso l’anno con un +7,61% rispetto al +21% archiviato dall’Euro Stoxx 50- la traiettoria seguita negli ultimi anni è stata nettamente rialzista. Nel periodo 31 luglio 2001- 31 luglio 2006, l’indice CSFB Tremont ha ottenuto un rendimento cumulato del 52,99%. Nello stesso periodo, l’indice MSCI World (che rappresenta le Borse di tutto il pianeta) è cresciuto del 24,48%. A cura di www.fondionline.it