Vodafone in utile nel I semestre, ma deludono i ricavi da servizi. Pronti investimenti in Europa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Vodafone chiude il primo semestre dell’esercizio fiscale in utile, ma i ricavi derivanti da servizi deludono le attese. Nei primi sei mesi dell’esercizio 2013 il gruppo telefonico britannico ha riportato un utile netto di 17,95 miliardi di sterline, contro una perdita di 1,98 miliardi del corrispondente periodo del 2012. I ricavi sono cresciuti dell’1,2% a oltre 22 miliardi di sterline (consensus a 21,84 miliardi), mentre i ricavi derivanti da servizi (escluse poste straordinarie) sono diminuiti del 4,9%, peggio delle attese degli analisti che avevano pronosticato un calo del 4,6%. Si tratta del quinto consecutivo calo trimestrale dei ricavi da servizi, causati dalla debole performance nel Sud Europa (-15,5%). E proprio per rafforzare la rete e migliorare i servizi in Europa e nei Paesi emergenti, che rappresentano i mercati chiave, Vodafone ha approvato un piano di investimenti da 7 miliardi di sterline, derivanti dalla vendita della quota detenuta in Verizon Wireless.
Alla luce della performance dei primi sei mesi, Vodafone ha confermato la guidance e ha approvato la distribuzione di un dividendo intermedio di 3,53 pence (+8%), mentre sull’intero anno prevede di distribuire un dividendo di 11 pence.