1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Vivendi prova a fare pace con l’Agcom, pronta a presentare nuovo piano su Mediaset

QUOTAZIONI Mediaset S.P.A

I francesi di Vivendi avrebbero pronto un nuovo piano per andare incontro alle richieste dell’Agcom sul dossier Mediaset-Telecom Italia. Secondo alcune indiscrezioni, la nuova proposta potrebbe giungere sul tavolo dell’Antitrust …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Vivendi prova a fare pace con l’Autorità di vigilanza sulle telecomunicazioni proponendo una nuova soluzione sul dossier Mediaset. Secondo alcune indiscrezioni raccolte da Il Sole 24 Ore e l’agenzia di stampa Reuters, che citano fonti anonime vicine alla vicenda, il gruppo guidato da Vincent Bolloré sarebbe pronto a presentare all’Antitrust italiano un piano che prevede il trasferimento del 20% delle azioni Mediaset a un blid trust, vale a dire a un fondo “cieco” e indipendente. La mossa farebbe sì che i francesi scendano sotto la soglia del 10% nel gruppo di Cologno Monzese. Non solo. I cugini d’Oltralpe rinuncerebbero anche ai diritti di voto alle assemblee straordinarie così che le decisioni strategiche sul futuro di Mediaset vengano affidate ad amministratori terzi e prese dalla famiglia Berlusconi.

La soluzione, così pensata, potrebbe mettere fine alla disputa nata intorno al dominio di Vivendi nei settori delle tlc e dei media italiani. I francesi infatti detengono una quota pari al 29% in Mediaset e al 24% in Telecom Italia. Una posizione incrociata che ha fatto scattare l’allarme all’Agcom. La proposta potrebbe arrivare sul tavolo dell’Antitrust già entro lunedì, in vista dell’incontro in agenda il prossimo 13 settembre. Il gruppo francese ha infatti un anno di tempo per mettersi in conformità con la decisione dell’Agcom, pena una multa fino al 5% del fatturato e fino ad un tetto massimo di 540 milioni di euro.