Vivendi potrebbe dissolversi con la perdita di Cegetel

Inviato da Redazione il Mer, 06/11/2002 - 17:15
Mentre la partita per il controllo della filiale di telefonia Cegetel, che vede contrapposta Vivendi Universal al colosso inglese Vodafone, sembra essere solo all'inizio il mercato già si interroga su quali potrebbero essere gli scenari futuri per la società transalpina. Il colosso media francese, creato due anni fa dall'istrionico Jean Marie Messier, secondo alcuni analisti, potrebbe anche smembrarsi in caso di cessione della filiale Cegetel a Vodafone. Infatti se da una parte l'operazione porterebbe un'importante flusso di denaro in cassa, alleviando di molto il peso del debito, dall'altra i francesi si priverebbero della principale fonte di utile. A quel punto Vivendi Universal potrebbe trasformarsi in una holding nella quale far confluire il resto delle attività. Ma a questo punto potrebbero scatenarsi gli investitori Us, guidati da Bronfman il rappresentate della famiglia Seagram (ex proprietaria della Universal), i quali sembrano molto desiderosi di riportare in America il controllo delle principali attività media del gruppo e soprattutto del settore del cinema. Un finale che soastanzialmente metterebbe fine al secondo player del settore media mondiale e a una delle prime aziende transalpine.
COMMENTA LA NOTIZIA