Vietnam, una nuova 'tigre asiatica'? (fondionline.it) -3

Inviato da Redazione il Mer, 22/11/2006 - 16:23
Come in tutti i casi di metamorfosi economiche, ci saranno vincenti e perdenti. L'ingresso nella WTO -che implica una riduzione dei dazi e la concessione di ampi spazi di manovra alle imprese straniere- esporrà le imprese locali ad una feroce concorrenza. Le preoccupazioni del governo vietnamita si concentrano sui possibili effetti negativi sulla competitività di settori molto importanti per l'economia del paese: agricoltura, pesca e silvicoltura (attività che occupano la maggior parte della popolazione). Circa i due terzi dei vietnamiti lavorano nel settore agricolo, che rappresenta quasi un quinto del Pil.
Le banche e le società che offrono servizi finanziari soffriranno la pressione delle società estere. Le società statali, educate secondo i criteri della pianificazione centralizzata, non godono di protezione governativa e dovranno affrontare serie difficoltà per sopravvivere. A cura di www.fondionline.it
COMMENTA LA NOTIZIA