Viaggi Ventaglio: accordo aumento capitale riservato con Cornell Capital Partners

Inviato da Redazione il Mar, 12/09/2006 - 09:34
Viaggi del Ventaglio ha trovato il suo "mister right". La società presieduta da Bruno Colombo ha raggiunto ieri un accordo di stand-by equity
distribution agreement vincolante con Cornell Capital Partners, fondo di investimento statunitense, e bhn, società di advisory finanziaria. Tra i gruppi è stato sottoscritto un accordo che prevede la facoltà per la società turistica di effettuare un aumento di capitale riservato al fondo per un ammontare massimo di 70 milioni di euro. Lo si apprende in una nota congiunta in cui viene specificato che l'efficacia dell'accordo è sottoposta al via libera dell'assemblea straordinaria dei Viaggi dei Ventaglio. L'accordo prevede l'obbligo per Cornell Capital Partners di sottoscrivere un importo massimo di 70 milioni, tra valore nominale e sovrapprezzo, di azioni ordinarie di nuova emissione dei Viaggi del Ventaglio nell'arco temporale di 36 mesi a partire dal deposito della delibera assembleare di approvazione dell'accordo. Il contratto, prevede, tra l'altro l'emissione a favore di Cornell Capital partner di 20 milioni di warrant, con scadenza di 5 anni, ciascuno dei quali darà diritto alla sottoscrizione di un azione ordinaria. Entro fine mese il fondo concluderà la verifica dei dati finanziari, economici, patrimoniali e legali del gruppo turistico. La validità dell'accordo è subordinata la fatto che non emergano fatti rilevanti rispetto a quanto già comunicato al mercato dalla società e al raggiungimento di un accordo con le banche creditrici per la ristrutturazione della posizione debitoria del gruppo. "L'operazione di finanziamento stipulata con il fondo contribuirà al riequilibrio patrimoniale di Viaggi del Ventaglio, perseguito anche attraverso la ristrutturazione dell'indebitamento finanziario, e sarà di supporto al piano di sviluppo strategico del gruppo", conclude la nota.
COMMENTA LA NOTIZIA