Verona-Lodi, il Banco Popolare è pronto a decollare

Inviato da Redazione il Gio, 14/12/2006 - 08:49
Nasce il Banco Popolare. Ieri i consigli di amministrazione della Popolare Italiana e della Verona-Novara hanno dato l'ok alla fusione tra i due istituti, sulla quale il prossimo gennaio si pronunceranno le due assemblee. Approvati ieri anche gli organigrammi e gli obiettivi industriali, che prevedono al 2010, in base alla flessibilità nella politica di capitale, un utile netto di 1,7 miliardi di euro. Di cui ben il 50% potrebbe essere distribuito sotto forma di dividendi. A capo del gruppo verrà costituita una holding cooperativa, mentre le reti storiche delle due banche confluiranno in due Spa cui faranno capo gli sportelli locali. Sia la nuova Bpl che la nuova Bpv avranno 530 sportelli ciascuna. Ma c'è un nodo ancora da sciogliere e riguarda il consiglio di gestione, l'organo esecutivo del gruppo che sarà presieduto da Divo Gronchi, qualora l'assemblea del 20 gennaio decida di reintegrarlo dopo la sospensione per la perdita dei requisiti di onorabilità dovuta alla sentenza relativa al crac Italcase-Bagaglino.
COMMENTA LA NOTIZIA