1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

I venti di recessione spazzano ancora i mercati: per operatori il peggio non è alle spalle

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Da Bombay a Sidney, da Parigi a Hong Kong i venti di una recessione Usa stanno spazzando forte i listini di tutto il mondo anche questa mattina. Ieri in Europa sono andati in fumo 437 miliardi di euro. Solo l’America, la grande imputata, non è salita sulla graticola: Wall Street si è salvata dal pantano grazie alla festività del Martin Luther King, ma oggi il destino l’attende al varco. Alcuni dealer dicono che non si ricordavano un lunedì così nero dalla giornata dell’undici settembre. Nonostante la drammatica cadute delle Borse molti operatori sono convinti che il peggio debba ancora arrivare. Teun Draaisma, strategist dell’azionario europeo alla Morgan Stanley sostiene che il punto minimo non sia ancora stato toccato. Le preoccupazioni di assistere a nuove svalutazioni da parte delle banche e declassamenti dei rating di bond assicuratori sono elementi di disturbo.