Veneto Banca cede 51,4% di Bim a cordata di investitori

Inviato da Daniela La Cava il Ven, 08/08/2014 - 09:21
Veneto Banca ha annunciato di avere sottoscritto un contratto per la cessione del 51,4% di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestione (Bim) a una cordata di investitori, tra cui Gestinter e Luca Cordero di Montezemolo, per una cifra pari a 289 milioni di euro, corrispondente a 3,60 euro per azione Bim. Il corrispettivo complessivo, si legge in una nota, è costituito da una parte in denaro pari a 230,6 milioni e per il residuo da 1.621.816 azioni Veneto Banca valorizzate a 36 euro cadauna. In caso di perfezionamento dell'operazione la cordata degli investitori lancerà un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria a un prezzo pari a 3,60 euro per azione. Ad esito dell'operazione e dell'offerta pubblica obbligatoria, Veneto Banca manterrà una quota di circa il 20% nel capitale sociale di Bim.

La società ha inoltre fatto sapere che "l'operazione prevede la stipula di un contratto di opzione put and call tra Veneto Banca e SerendipEquity Bim Holding della durata di 3 anni avente ad oggetto 15.000.000 azioni Bim (9,6% del capitale) detenute da Veneto Banca ad un prezzo per l'opzione call di 3,60 per azione e a un prezzo per l'opzione put pari a 2,65 euro per azione il primo anno, 2,80 euro per azione il secondo anno e 3 euro per azione il terzo anno.
COMMENTA LA NOTIZIA