Vendite: Confesercenti, nuove politiche liberalizzazione costruite con chi opera nel mercato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Novembre è stato un mese felice per la dinamica delle vendite. Si sono registrate infatti variazioni positive sia nell’alimentare (+1,8%) sia nel non alimentare (1,6%). La ripresa dei consumi si è fatta sentire soprattutto nella grande distribuzione, mentre la ripresa apparente delle piccole e medie imprese, al netto dell’inflazione si traduce in un – 0,5% effettivo. Nel 2006 l’andamento quantitativo delle vendite dei piccoli resta negativo. Secondo Confesercenti i nuovi interventi legislativi preannunciati dal governo, aiutano solo la Grande distribuzione e non i piccoli e medi esercizi che rischiano di venir spazzati via dai centri urbani. “Forse, è il caso che nuove politiche di liberalizzazione e di sviluppo vengano costruite con chi opera e conosce il mercato”, chiedono i tecnici dell’associazione.