Vendite allo scoperto: Rivano (Gesti-Re), ci vuole intento comune in Europa -2

Inviato da Micaela Osella il Mer, 09/06/2010 - 15:10
"In merito al problema delle vendite allo scoperto è chiaro che è necessaria una nuova regolamentazione: dall'inizio della crisi, due anni fa, ad oggi è stato fatto poco perché al di là degli eventi spot a livello strutturale non si è fatto nulla", osserva il money manager. "E' pertanto positivo che si sollevi il problema di una regolamentazione". Ma nell'immediato sortirà qualche effetto, soprattutto di fronte ai chiari di luna delle Borse? "Di certo il nervosismo sui listini richiede tempo: non c'è alcun elemento chiave in questo momento capace di calmare i mercati: c'è bisogno di una normalizzazione dei movimenti, se si creano i presupposti per evitare gli sbalzi di sentiment - risponde Rivano - . E' evidente che adesso siamo ancora in una situazione di emergenza perché i titoli non si muovono per motivazioni fondamentali", prosegue l'esperto. Una soluzione però potrebbe essere e per il money manager passa attraverso la definizione di "interventi che vadano a smussare gli eccessi e in grado di riportare alla normalità".
COMMENTA LA NOTIZIA