1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Valute: euro/dollaro ad ampie falcate verso quota 1,48

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue anche oggi il movimento ribassista del dollaro rispetto alle altre principali valute. Il corss euro/dollaro viaggia sui massimi a 2 settimane con un massimo toccato a 1,4784, mentre ora viaggia a 1,4775 (+0,59%). Debolezza del dollaro che si sta accentuando sui nuovi segnali di recupero globale con la stagione delle trimestrali partita sotto i migliori auspici con Alcoa che ha battuto le attese tornando in utile dopo 3 trimestri consecutivi in rosso.
L’agenda macro odierna vede in primo piano le decisioni della Boe (13.00) e della Bce (13.45) sui tassi di interesse con annessa conferenza stampa, alle 14.30, del presidente della Bce, Jean-Claude Trichet. I tassi dovrebbero rimanere invariati (0,5% in Uk e 1% in Europa). L’attenzione sarà incentrata soprattutto ad eventuali dettagli sulle exit strategy dai piani varati a sostegno dell’economia.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Oro: prezzi a 1.261 dollari, focus sulle minute di domani

Sostanziale parità al Comex per il future con consegna giugno sull’oro che passa di mano a 1.261,5 dollari l’oncia (+2% nelle ultime cinque sedute). “Ancora una volta, l’oro si trova a riprendere fiato”, ha rilevato Ole Hanson, n.1 per le commodity d…

COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COMMODITY

Petrolio: Brent si spinge sopra quota 54 dollari il barile

Quarta giornata consecutiva con il segno più per le quotazioni del greggio, in rialzo dello 0,82% a 54,05 dollari il barile. Nelle ultime cinque sedute il derivato è salito del 4,3% in attesa che l’Opec, l’Organizzazione che raggruppa i Paesi esporta…

COMMODITY

Petrolio: miglior settimana da inizio anno in attesa dell’Opec

Alla terza seduta consecutiva con il segno più, il Brent porta il saldo settimanale al +5,55%, il dato maggiore da inizio anno. Nuovo segno più all’ICE per il future con consegna luglio sul greggio, in aumento del 2,15% a 53,64 dollari il barile.