1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Valute: l’euro si mantiene sopra 1,50 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La debolezza del dollaro nei confronti della moneta europea si conferma anche nella seconda parte della giornata. Questo pomeriggio il cambio euro/dollaro si mantiene sopra quota 1,50 a 1,5002. Dal fronte macro, l’unico dato uscito oggi è stata la produzione industriale in Germania, salita del 2,7% a settembre rispetto al mese precedente, oltre le attese che erano per un +1,2%. Su base annuale, si è evidenziato un calo annuo del 12,9%. Il fine settimana ha fornito alcuni spunti di riflessione con il G20 che ha ribadito che saranno mantenuti gli stimoli all’economia finché sarà necessario. Il comunicato del summit rimarca soprattutto come la ripresa non sia ancora uniforme e resta dipendente dal sostegno della politica, mentre preoccupa l’elevato tasso di disoccupazione.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Petrolio stabile in attesa del meeting Opec

Stabili le quotazioni del petrolio in attesa del meeting Opec di domani. Questa mattina il prezzo del Wti (riferimento americano) mostra un leggero rialzo dello 0,25% a 51,61 dollari al barile, mentre il Brent (riferimento europeo) si mantiene sopra …

COMMODITY

Oro: prezzi a 1.261 dollari, focus sulle minute di domani

Sostanziale parità al Comex per il future con consegna giugno sull’oro che passa di mano a 1.261,5 dollari l’oncia (+2% nelle ultime cinque sedute). “Ancora una volta, l’oro si trova a riprendere fiato”, ha rilevato Ole Hanson, n.1 per le commodity d…

COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COMMODITY

Petrolio: Brent si spinge sopra quota 54 dollari il barile

Quarta giornata consecutiva con il segno più per le quotazioni del greggio, in rialzo dello 0,82% a 54,05 dollari il barile. Nelle ultime cinque sedute il derivato è salito del 4,3% in attesa che l’Opec, l’Organizzazione che raggruppa i Paesi esporta…