1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

V. Longo: oro, gli operatori scommettono su nuove misure espansive delle Banche centrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Settimana con il segno più per i prezzi dell’oro. Nel corso dell’ultima ottava i prezzi del metallo giallo hanno registrato un incremento di due punti e mezzo percentuali chiudendo in quota 1.620 dollari l’oncia. L’incremento ha spinto il saldo dell’ultimo mese al +2,7%.

“Il recente apprezzamento del prezioso -si legge nel Commodities Focus di IG Markets Italia preparato dal Market Strategist Vincenzo Longo- sembra essere guidato dalle aspettative espansive da parte degli operatori in vista dei meeting di politica monetaria della Fed e della Bce”. “Hanno giovato -continua il report- anche i commenti positivi del numero uno dell’Istituto di Francoforte che ha fatto sapere di essere pronto a tutto per salvaguardare l’euro”.

Per quanto riguarda l’analisi tecnica “la configurazione di un triangolo simmetrico -rileva Longo- è ormai chiara. I lati sono rappresentati dalla trend line che passa per i minimi del primo luglio 2011 e del 30 maggio scorso e quella discendente che tocca i massimi del 13 dicembre e del 6 giugno scorso”.

“Il metallo prezioso quindi potrebbe continuare nelle prossime sedute a temporeggiare all’interno di questo canale convergente verso 1.585 dollari per poi romperlo definitivamente al rialzo o al ribasso”. Nell’ipotesi rialzista i prezzi finirebbero verso i 1.635-1643 dollari “che rappresentano una prima area di resistenza oltre la quale si andrebbe verso il test della trend line a 1.660 dollari”. Nel caso contrario “il supporto rimane su 1.585 dollari e successivamente a 1.560-1.555 dollari”.