V. Longo: nel breve termine l'oro si confermerà sotto quota 1.600 dollari

Inviato da Luca Fiore il Ven, 11/05/2012 - 20:30
Settimana con il segno meno per le quotazioni dell'oro. Il metallo giallo, ed i preziosi in generale, anche nel corso dell'ultima ottava hanno confermato la correlazione positiva con le Piazze finanziarie, spinte al ribasso dalle tensioni in arrivo da Grecia e Spagna. Con un rosso settimanale di quasi 4 punti percentuali le quotazioni dell'oro al Comex hanno chiuso l'ottava in quota 1.580 dollari l'oncia.

"Il movimento sui prezzi -ha commentato Vincenzo Longo nel Commodities Focus di IG Markets- ha spinto i principali consumatori mondiali, Cina e India, a fare incetta di oro fisico". "Intanto -continua Longo- Goldman Sachs ha confermato la view rialzista sul metallo prezioso per i prossimi sei mesi".

Secondo le stime dei tori-permanenti di Goldman, un nuovo round di quantitative easing da parte della Federal Reserve nel giro di sei mesi spingerà le quotazioni a 1.840 dollari l´oncia.

"Ci attendiamo che il trend di breve rimanga ribassista con target fissato a 1.560 dollari", ha detto l'analista di IG Markets.
COMMENTA LA NOTIZIA