V. Longo: la domanda di greggio sta calando

Inviato da Luca Fiore il Ven, 20/04/2012 - 20:25
Rosso di 2 punti percentuali nel corso dell'ottava per il future sul Brent quotato all'ICE. L'allentarsi delle tensioni geopolitiche ha spinto al ribasso il contratto con consegna giugno che ha terminato l'ottava in quota 118,7 dollari. "La nostra sensazione -ha commentato Vincenzo Longo nel Commodities Focus di IG Markets- è che a fronte di un'offerta costante la domanda di greggio da parte del mercato stia calando".

I dati recentemente diffusi dall´Agenzia Internazionale dell'Energia hanno evidenziato che a marzo l'output dei Paesi Opec è salito ai massimi da 3 anni e mezzo a 31,4 milioni. Al calo della produzione iraniana ha fatto da contraltare l'incremento di quella saudita. Il Ministro del petrolio di Ryad, Ali al-Naimi, nelle ultime settimane ha più volte ribadito di voler spingere al ribasso i prezzi.

La discesa delle quotazioni è stata inoltre favorita dalle dichiarazioni rese mercoledì scorso dal vice ministro dell'Energia iracheno, secondo cui è improbabile attendersi una chiusura dello Stretto di Hormuz e che non ci sarà un calo dell'offerta.

Segno più invece per il riferimento statunitense, il Wti, salito dello 0,6% a 103,6 dollari. Nonostante le indicazioni ribassiste arrivate dai dati sulle scorte statunitensi, salite ai massimi dal maggio 2011, il benchmark a stelle e strisce ha beneficiato delle notizie in arrivo da Cushing. La canadese Enbridge, che insieme ad Enterprise Products Partners detiene l´oleodotto Seaway, il collegamento tra il terminal di Cushing ed il Golfo del Messico, ha annunciato che l´inversione del flusso di greggio scatterà il prossimo 17 maggio, in anticipo rispetto al 1º giugno stimato in precedenza.

Lo switch permetterà di allentare la tensione sull´hub nordamericano, la cui crescita delle scorte, recentemente tornate sopra i 40 milioni di barili, negli ultimi mesi ha penalizzato i prezzi del Wti. Secondo Longo "il supporto psicologico rimane a 100 dollari/barile, mentre la resistenza principale passa per 105 dollari".
COMMENTA LA NOTIZIA