Utilities sotto i riflettori a Piazza Affari

Inviato da Laura Vezzoli il Gio, 14/09/2006 - 15:09
Quotazione: ACSM *
Quotazione: ACEA
Quotazione: A2A
Quotazione: HERA
Il settore delle municipalizzate si mette in mostra a Piazza Affari. Aem guadagna il 2,86% scambiando a 2,1375 euro. "A spingere il titolo è probabilmente ancora l'operazione con Asm Brescia (+1,84% a 3,55 euro) insieme con i buoni conti" spiega un analista di una primaria banca d'affari contattato da Finanza.com. Aem infatti, nella semestrale presentata martedì a mercato chiuso, ha evidenziato ricavi a 3,55 miliardi di euro, triplicando il valore raggiunto nei primi sei mesi dello scorso esercizio. Ben comprata anche Hera, in rialzo del 2,28% a 2,825 euro. Il gruppo emiliano-romagnolo non vuole restare fuori dal processo di consolidamento del settore delle multi-utility inaugurato da Aem e Asm Brescia. Il presidente Tommasi di Vignano, a margine della presentazione del piano industriale, ha dichiarato infatti che ad inizio ottobre la società comincerà a vagliare le proposte di matrimonio. Tra i possibili promessi sposi vi sarebbero la nascente superutility Milano-Brescia, Enia, Iride, la romana Acea (+1,01% a 12,73 euro) oppure due o tre soggetti di taglia media. Viaggiano in territorio positivo anche Aem Torino (+1,25% a 2,2225 euro), Ace Gas (+0,58% a 7,275 euro) e Acsm (+0,42% a 2,37 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA