1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Usa: Wall Street più vulnerabile dopo la sovra performance sugli altri mercati

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la chiusura negativa della vigilia e l’arretramento di Wall Street, le Borse europee hanno dato vita oggi a un’altra apertura senza convinzione. L’aggiornamento delle previsioni del Fondo monetario internazionale, reso noto ieri, ha rivisto al ribasso le stime di crescita per il 2014 e per il 2015. “In realtà non si tratta di nulla di nuovo” è il commento di Michael Hewson chief markets analyst di CMC Markets Uk. “Già l’Ocse aveva tagliato le proprie previsioni il mese scorso. Anche in Gran Bretagna e negli Stati Uniti l’Fmi vede un appiattimento della crescita nonostante i due Paesi siano destinati a sovraperformare gli altri”. Sono proprio gli Stati Uniti, secondo Hewson, il mercato che appare più vulnerabile dopo aver fatto meglio degli altri negli ultimi 24 mesi: “Gli investitori si stanno ponendo domande sulla valutazione delle società”. Da tenere d’occhio le minute dell’ultima riunione del Fomc che verranno diffuse stasera: “Con un Quantitative easing ormai alla fine potrebbero dare indicazioni utili sul percorso di politica monetaria che verrà percorso nei prossimi mesi. Nell’ultimo incontro abbiamo registrato un maggiore dissenso con il numero uno della Fed di Dallas Richard Fisher che si è unito a Charles Plosser nell’opporsi al tono del documento finale”.