Usa: sussulto a sorpresa delle richieste di sussidi, rivisto al ribasso il Philly Fed -2-

Inviato da Redazione il Gio, 13/01/2011 - 17:18
E' arrivata anche la revisione al ribasso dell'indice Philadelphia Fed relativo al mese di dicembre. L'indice che raffigura la condizione manifatturiera nel distretto della Federal Reserve di Philadelphia è stato rivisto a quota 20,8 punti dai 24,3 comunicati in precedenza. Risulta pertanto in calo rispetto al dato di novembre (22,5 punti). Rivisto al ribasso anche il sottoindice dei nuovi ordini (da 14,6 a 10,6 punti). L'indagine che porta a questo indice viene fatta in correlazione all'indice NAPM (indice che rispecchia tutto il settore di distribuzione di manufactoring). L'indice segnala una fase di espansione economica quando è sopra lo zero e di contrazione quando è sotto lo zero.
Indicazioni positive invece dalla bilancia commerciale statunitense che a novembre ha segnato un calo del deficit a 38,3 mld di dollari. Si tratta dei minimi degli ultimi 10 mesi con l'export schizzato ai massimi degli ultimi 2 anni. Gli analisti avevano pronosticato un rosso di 40,9 mld.
Dati deludenti che hanno contribuito ad acuire la fase di discesa odierna del dollaro. Il cross euro/dollaro risulta in crescita di oltre 1 punto e mezzo percentuale fino a un massimo a quota 1,3351 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA