1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Usa: payrolls sotto le attese, disoccupazione sale al 9,1%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A maggio negli Stati Uniti sono stati creati solamente 54 mila posti di lavoro nei settori non agricoli (non farm payrolls). Gli analisti avevano pronosticato una crescita di 165 mila unità. Quello di maggio risulta il più basso tasso di creazione di nuovi posti di lavoro dal settembre 2010. Ad aprile erano stati creati 232mila nuovi posti, dato rivisto al ribasso dai +244mila comunicati un mese fa.
Meno della metà delle attese sono state le payrolls relative al settore privato. I dati diffusi dal Dipartimento del Lavoro statunitense evidenziano la creazione di 83mila posti di lavoro rispetto alle 175mila pronosticate dal mercato; mentre a livello statale il calo delle buste paga risulta pari a 29mila unità (consensus era -19mila dalle -24mila di aprile).
Il tasso di disoccupazione risulta salito al 9,1% a maggio dal 9% del mese precedente, allontanandosi ulteriormente dai minimi degli ultimi 2 anni toccati a marzo a quota 8,9 per cento. Le attese erano per una discesa del tasso di disoccupazione proprio all’8,9%.