1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Usa: Pavia, ieri storno inatteso, petrolio problema solo apparente

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per i mercati americani la seduta di giovedì è stata abbastanza pesante, con lo Standard & Poor’s 500 che ha messo in scena un deciso storno dopo i massimi relativi raggiunti in settimana in area 1.220 punti. “Non mi convincono le motivazioni che si raccolgono sul mercato riguardo lo storno di ieri del listino guida americano” commenta il responsabile dei fondi flessibili di Ersel Tommaso Pavia. “Non penso proprio che il motivo scatenante sia il petrolio che ha toccato i 60 dollari, perché è già da tempo che viaggia su prezzi molto elevati e ciò non ha impedito che l’S&P 500 tornasse vicino ai massimi dell’anno. Francamente non trovo spiegazioni forti e plausibili a questo movimento, arrivato in modo piuttosto inatteso, con volumi anche piuttosto sostenuti. In mancanza di spiegazioni forti è questo l’aspetto che mi preoccupa maggiormente”. Cos’accadrà nei prossimi giorni? “Difficile prevederlo, ma penso che il mercato si sia preso una pausa in attesa della stagione delle semestrali, che entrerà nel vivo con i primi di luglio. A questo proposito penso che il ciclo di incremento degli utili non sia ancora finito e, se questa premessa sarà confermata, le preoccupazioni che aleggiavano ieri dovrebbero sparire con i prossimi giorni”.