Usa: Mps, fase di correzione prezzi commodity su fine piano QE2 a giugno

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 27/04/2011 - 16:26
Se, come programmato e previsto dal mercato, il piano di quantitative easing 2 (QE2) verrà portato a termine fino a giugno, si assisterà a una fase temporanea di correzione dei prezzi delle materie prime e in generale di tutti gli asset rischiosi. Lo sostiene Mps Capital Services in una nota diffusa in attesa della conferenza stampa del governatore della Banca centrale americana, Ben Bernanke, in programma oggi dopo la riunione del Fomc sui tassi di interesse. L'evento catalizzerà l'attenzione degli investitori in quanto si tratta della prima conferenza stampa della storia della Fed. "Un'eventuale conferma da parte di Bernanke stasera potrebbe portare ad una fase temporanea di correzione dei prezzi delle materie prime e in generale di tutti gli asset rischiosi", sostengono gli esperti, facendo riferimento al passato: "Nel 2009 e nel 2010, l'inizio di una politica di quantitative easing ha comportato un rialzo dei prezzi delle commodity, ma in generale di tutti gli asset rischiosi". E per il futuro, Mps Capital Services conferma la sua ipotesi che, dopo una fase di pausa, la Fed potrebbe decidere di implementazione un ulteriore piano di QE.
COMMENTA LA NOTIZIA