1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Usa: LaVorgna (Db), scenario è di crescita più bassa e alta disoccupazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’inatteso aumento a 49,9 mld di dollari del deficit commerciale degli Stati Uniti a giugno aumenta ulteriormente i timori di una crescita meno marcata degli Stati Uniti nel secondo trimestre e nella seconda metà del 2010. Joseph A. LaVorgna, capo-economista di Deutsche Bank negli Usa, rimarca come l’aumento del deficit, tornato ai massimi dall’ottobre 2008, ha inevitabilmente implicazioni sulle prospettive di crescita economica. LaVorgna ora si attende una più marcata revisione al ribasso del pil Usa relativo al secondo trimestre (da +2,4% ad appena +1,1%). Deutsche Bank ha rivisto al ribasso le proprie stime per il III trimestre (da +4,6% a +3%) e del IV trimestre (da +3,6% a +3,1%). “Crescita più bassa e peggiori prospettive per il mercato del lavoro – conclude LaVorgna – implicitamente significano un più prolungato periodo di tempo con tassi vicini allo zero”.