1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Usa: jobless claims ai massimi dal novembre 2009, delude anche il Philly Fed

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuovi segnali di debolezza dall’economia statunitense. Indicazioni poco confortanti sono arrivate oggi pomeriggio dalle richieste di sussidi di disoccupazione, ancora in aumento e che confermano la persistente debolezza del mercato del lavoro statunitense. Le richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana al 14 agosto hanno toccato quota 500 mila unità, in aumento di 12 mila rispetto alla settimana precedente (dato rivisto da 484 mila a 488 mila) e sui massimi dal novembre 2009. I dati odierni del Dipartimento del Lavoro evidenziano come i segnali di rallentamento dell’economia statunitense stanno avendo come conseguenza quella di dissuadere le società statunitensi ad assumere.
Minimi addirittura dal luglio 2009 invece per l’indice Philadelphia Fed che ad agosto è sceso a sorpresa a -7,7 punti dai 5,1 del mese precedente. Il Philly Fed era atteso a 7,2 punti. L’indice raffigura la condizione manifatturiera nel distretto della Federal Reserve di Philadelphia. Un dato sotto la soglia dello zero segnala una fase di contrazione economica.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Regno Unito: Pil 1Q rivisto leggermente al ribasso, sotto le attese

La crescita dell’economia britannica nel primo trimestre 2017 è stata vista lievemente al ribasso nella seconda lettura pubblicata oggi.

La crescita del Pil Uk è stata rivista allo 0,2% su base trimestrale rispetto allo 0,3% della prima lettura. …

MACROECONOMIA

Italia: fatturato in leggero rialzo a marzo, ordinativi in calo

A marzo, nell’industria italiana, si rileva un incremento del fatturato dello 0,5% rispetto al mese precedente, che consolida il più ampio aumento di febbraio. Nel complesso del primo trimestre la crescita, rispetto ai tre mesi precedenti, è dello 0,…

MACROECONOMIA

Spagna: Pil I trimestre confermato a +0,8% t/t e +3% a/a

Il Prodotto interno lordo (Pil) della Spagna ha segnato nel primo trimestre dell’anno un aumento dello 0,8% rispetto al periodo precedente e del 3% su base annua, confermando la stima preliminare e le attese del mercato….

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede il dato sulla crescita economica di Spagna e Gran Bretagna, oltre all’aggiornamento su ordini e fatturato dell’Italia. Nella seconda parte della giornata focus sulle nuove richieste di sussidio statunitensi, scese la sc…