Usa: Ing deluso dai dati su Pil e consumo, possibili miglioramenti nel II trimestre

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 26/05/2011 - 15:18
I dati su Pil e consumo personale Usa del primo trimestre deludono anche gli analisti di Ing. Non solo la lettura sul Pil annualizzato relativo ai primi tre mesi dell'anno non è stata alzata come ci si aspettava e confermata al +1,8%, ma quella sul consumo personale è stata ridotta a un +2,2% contro il precedente +2,7%. "Si conferma la chiara sottoperformance degli Usa rispetto all'Eurozona", dichiarano gli analisti di Ing subito dopo l'uscita dei dati. "E' possibile che l'aumento dei costi energetici sia un fattore chiave - spiegano gli esperti - Visto che la domanda di gasolio è inelastica, l'aumento dei prezzi lascia meno soldi da spendere per altri beni e servizi, pesando sull'andamento del consumo personale". Miglioramenti potrebbero vedersi nei prossimi mesi. "Il fatto che i prezzi energetici si siano abbassati e che l'occupazione continui ad aumentare potrebbero favorire un miglioramento della spesa ai consumi nel secondo trimestre dell'anno", concludono a Ing.
COMMENTA LA NOTIZIA