Usa: Ing, deboli i dati sull'occupazione. Il QE3 diventa più probabile

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 07/09/2012 - 15:03
Indicazioni deboli sul mercato del lavoro Usa, che fanno sperare a un nuovo quantitative easing da parte della Federal Reserve. Questo il parere di Ing, subito dopo la pubblicazione dei dati, che hanno mostrato un aumento inferiore alle attese dei posti di lavoro nel settore non agricolo (96mila unità contro i 120mila attesi). Il calo inaspettato del tasso di disoccupazione all'8,1% dal precedente 8,3% è infatti poco veritiero della situazione attuale, secondo il broker, in quanto legato al numero elevato di persone che si sono ritirate dal mercato. "Questo mette il QE3 saldamente all'ordine del giorno della riunione del Fomc della prossima settimana", concludono a Ing.
COMMENTA LA NOTIZIA