Usa: futures in calo all'indomani dei discorsi di Bernanke e Obama. Pesa anche taglio outlook TI

Inviato da Daniela La Cava il Ven, 09/09/2011 - 14:25
Si prospetta un avvio di contrattazioni in calo per la Borsa statunitense, con gli investitori chiamati a "digerire" i discorsi del numero uno della Fed, Ben Bernanke, e quelli del presidente Barack Obama. In attesa dell'opening bell, il future sul Dow Jones cede lo 0,23% a quota 11.183 punti, mentre quello sull'S&P500 registra un -0,21%. In flessione anche il contratto sull'indice Nasdaq, che lascia sul parterre oltre mezzo punto percentuale. A condizionare l'umore dei listini, rendendolo più cupo, anche la revisione al ribasso della guidance trimestrale di Texas Instruments. Nessun dato di rilievo è atteso oggi dal fronte macro.
COMMENTA LA NOTIZIA