1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Usa: la Fed migliora la view sul tasso di disoccupazione 2013

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Come da attese, il board della Federal Reserve al termine della due giorni di riunioni ha confermato costo del denaro al minimo storico dello 0-0,25% e il piano di acquisto asset in quota 85 miliardi di dollari mensili. Secondo le indicazioni in possesso della Banca centrale della prima economia, “dopo una pausa nell’ultima parte del 2012, sta tornando un ritmo di crescita moderato” nonostante l’outlook economico sia ancora caratterizzato da “rischi al ribasso”. La Fed ha confermato che i tassi resteranno agli attuali livelli sino a che il tasso di disoccupazione si confermerà sopra il 6,5% (soglia che secondo la Fed non dovrebbe essere raggiunta prima del 2015), e l’inflazione prevista non salirà in quota 2,5%. L’unico voto contrario è stato espresso dal n.1 della Fed di Kansas City, Elizabeth Duke. Per quanto riguarda le previsioni economiche, la crescita del Pil 2013 è stimata al 2,3-2,8% (da 2,3-3%) mentre la view sull’inflazione passa all’1,3-1,7% (da 1,3-2%). Migliora l’outlook sul tasso di disoccupazione che dal 7,7% stimato a gennaio, quest’anno dovrebbe oscillare nella forbice 7,3-7,5%.