1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Usa: Dow Chemical e DuPont si preparano a convolare a nozze. Trattative avanzate tra i due big della chimica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Negli Stati Uniti la voglia di fusioni e acquisizione non sembra esaurirsi. Il 2015 potrebbe, infatti, essere archiviato con una nuova mega operazione di merger and acquisition (M&A) con protagoniste Dow Chemical e DuPont, le due big americane del mondo della chimica. Secondo quanto anticipato da “The Wall Street Journal”, che cita fonti vicine al dossier, Dow Chemical e DuPont sarebbero in trattative avanzate per una mega deal, con l’accordo che potrebbe essere già annunciato al mercato nei prossimi giorni. Indiscrezioni stampa che hanno messo le ali ai due titoli che nell’afterhours a Wall Street hanno guadagnato oltre il 5 per cento. 
La fusione tra le due società, che hanno una capitalizzazione di mercato pari a circa 60 miliardi di dollari ciascuna, darebbe vita a un gigante della chimica con oltre 90 miliardi di dollari di fatturato e una forte posizione in tutte le attività principali, dalla plastica alla chimica industriale fino all’agricoltura.  
I termini finanziari dell’operazione non sono stati anticipati. L’amministratore di Dow, Andrew Liveris, e quello di DuPont, Edward Breen, dovrebbero, invece, mantenere gli incarichi anche nella nuova realtà che nascerà dalla fusione. Secondo quanto riportato dal quotidiano finanziario statunitense, una volta portata a termine la fusione dovrebbe avvenire una separazione in tre entità distinte.
Non è il primo tentativo di accordo di cui si discute nel comparto chimico. Circa un mese fa si erano sollevate voci di una potenziale fusione tra la divisione agricoltura di DuPont e la svizzera Syngenta. Il fermento in corso in questo comparto potrebbe essere la risposta alla caduta dei prezzi delle materie prime e al rallentamento delle economie emergenti, come Cina e Brasile, che minano la profittabilità delle società.
Il 2015 è stato un grande anno in termini di M&A. Basti citare solo alcuni recenti mega deal per rendere l’idea della portata di questo “fenomeno”. L’ultima importante operazione in ordine di tempo ha visto sotto i riflettori due big del settore farmaceutico mondiale: l’americana Pfizer e l’irlandese Allergan del Botox, con una fusione record da 160 miliardi di dollari. E sempre a novembre è stato ufficializzato il matrimonio nel mondo della birra tra Anheuser-Busch InBev e SABMiller: il valore dell’offerta si aggira in questo caso sui 70 miliardi di sterline.

Infografica su “The Wall Street Journal”: http://www.wsj.com/articles/dow-chemical-and-dupont-are-in-advanced-talks-to-merge-1449621799