1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Usa: come si muoverà il dollaro sui dati sul mercato del lavoro (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sale l’attesa per i dati sul mercato del lavoro americani, in uscita alle 14.30, che potrebbero influenzare le Borse ma anche le valute. Secondo gli analisti si dovrebbe assistere a un miglioramento del tasso di disoccupazione al 7,5% dal precedente 7,6%, mentre dovrebbero crearsi 165mila nuovi posti di lavoro nel settore non agricolo contro i precedenti 175mila. “In caso di dati migliori delle attese potremmo attenderci una reazione positiva delle Borse, che potrebbe essere in grado di trainare con sé il dollaro americano, che potrebbe reagire all’unisono contro euro, sterlina, dollaro australiano e yen giapponese – commenta oggi Matteo Paganini, chief analyst dailyFX di Fxcm – Al contrario, il dollaro potrebbe scendere e quindi approfondire la discesa che sta mostrando contro lo yen, mentre andrebbe a correggere contro euro e sterlina, dopo la decisione delle banche centrali (inglese ed europea) avvenuta ieri che ha visto un nulla di fatto su entrambi i fronti”. Secondo Fxcm, i supporti principali da seguire su euro/dollaro sono rappresentati dall’area di 1.2850 e i potenziali livelli di target in caso di rottura si posizionano tra 1.2790 e 1.2750 (punti precedenti). “Per assistere a buone ripartenze dei prezzi occorre superare l’area di 1.2940, con tutta l’area compresa tra 1.2965 e 1.3015 attrattiva per le quotazioni”, conclude Paganini.