1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Usa: +1% l’inflazione core a gennaio, ritmo più elevato dal febbraio 2009

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’inflazione statunitense a gennaio ha registrato un progresso mensile dello 0,4 per cento. Gli analisti avevano pronosticato un +0,3%. L’inflazione core, ossia depurata delle componenti cibo ed energia, risulta pari allo 0,2% mensile, anche in questo caso oltre le attese (+0,1%). Per la componente core si tratta del maggior rialzo dall’ottobre 2009. I dati diffusi dal Dipartimento del Lavoro evidenziano un progresso tendenziale dell’1,6% per l’inflazione, mentre il dato “core” risulta dell’1%, massimi da febbraio 2009. Surriscaldamento dei prezzi trainato dall’energia (+2,1%), rialzo più contenuto per la componente cibo (+0,5%).

Le previsioni della Fed sull’inflazione nel 2011, confermate ieri, sono per aumenti dei prezzi nel range 1,3%-1,7%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Zona Euro: massa monetaria M3 cresce meno delle attese ad aprile

Ad aprile la massa monetaria M3 della Zona Euro è cresciuta del 4,9% annuo. Lo ha annunciato la Banca centrale europea. Il dato è inferiore sia al +5,3% della precedente rilevazione, sia al +5,2% stimato dagli analisti.

Dell’aggregato M3 fanno par…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

Inizio di settimana povero di indicazioni, complice la festività in Cina, in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. L’agenda macro di oggi prevede le vendite al dettaglio in Spagna e l’indice di fiducia dei consumatori in Canada. Nel dettaglio:
09:00 a…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.