1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Us: richieste continuative sussidi ai massimi da gennaio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Dipartimento del Lavoro statunitense ha reso noto che nell’ultima settimana le richieste di sussidi sono ammontate a 315 mila unità, +9 mila rispetto alla scorsa settimana. Le richieste continuative salgono a 2,52 milioni di unità, il dato più alto dallo scorso mese di gennaio. Il dato medio delle ultime 4 settimane, meno erratico, registra una flessione di 2 mila unità a quota 325.750

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Stati Uniti: fiducia consumatori giugno sale a sorpresa

Migliora la fiducia dei consumatori americani. Secondo la lettura di giugno, l’indice di fiducia dei consumatori negli Stati Uniti si è attestato a 118,9 punti, in aumento dai 117,6 punti di maggio (dato rivisto al ribasso dai precedenti 117,9 punti)…

ECONOMIA

Stati Uniti: +5,7% a/a per l’S&P/Case-Shiller, peggio delle attese

Ad aprile l’indice S&P/Case-Shiller, che misura l’andamento dei prezzi immobiliari nelle 20 principali città degli Stati Uniti, ha registrato un +5,7% annuo dal +5,9% del mese precedente. Il dato è sotto le attese degli analisti che erano a +5,9%….

BANCHE CENTRALI

Regno Unito: la Bank of England alza il CCB allo 0,5%

Tagliato a zero un anno fa, oggi il Countercyclical Capital Buffer (CCB) sulle esposizioni delle banche britanniche è stato riportato in quota 0,5%. Lo ha annunciato la Bank of England in una nota. L’istituto guidato da Mark Carney ha fatto sapere al…

MACRO

Italia: fiducia consumatori e imprese migliora a giugno

L’Istat ha comunicato stamattina che a giugno l’indice del clima di fiducia dei consumatori aumenta di un punto percentuale passando da 105,4 a 106,4 punti. In miglioramento anche l’indice composito del clima di fiducia delle imprese che passa da 10…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede alle 12 a Londra la presentazione del Financial Stability Report da parte del governatore della Bank of England, Mark Carney. Probabile che il chairman colga l’occasione per ribadire la necessità di confermare il costo …