Us: preoccupante calo della produzione industriale a dicembre

Inviato da Marco Berton il Ven, 16/01/2009 - 15:50
Nuove conferme della gravità dello stato di salute dell'economia statunitense. Il dato relativo alla produzione industriale di dicembre ha evidenziato un calo pari al 2,0%, circa il doppio delle attese degli analisti con un tasso di utilizzo degli impianti sceso al 73,6% dal 75,2% del mese precedente. Quest'ultimo dato, in particolare, risulta nettamente peggiore del consensus del mercato fermo al 74,5% registrando il valore più basso degli ultimi 7 anni. Per trovare un valore simile, infatti, è necessario risalire all'indietro nel tempo fino al lontano dicembre 2001. Come se non bastasse, a dicembre sono stati riviste al ribasso anche le letture dei dati di novembre con un calo della produzione industriale aggiornata all'1,3% dal -0,6% annunciato nel corso del mese precedente.
Tra i singoli settori merceologici non stupisce che il calo maggiore sia registrato ancora una volta dal comparto automobilistico che aggiorna il saldo annuale ad un pesantissimo -26,7% dopo una flessione mensile pari al 7,2%. Note dolenti sono arrivate comunque dall'intero comparto manifatturiero che, depurato dalla componente automobilistica, ha registrato una flessione mensile pari al 2,1% portando il saldo annuo al -8,8%. Tutti questi dati rappresentano un'ulteriore riprova della gravità della recessione in atto che difficilmente potrà essere superata nel breve periodo. La produzione industriale, secondo il parere di molti esperti, continuerà a calare ancora a lungo nel corso del 2009. Il punto di possibile inversione di questa tendenza appare infatti ancora lontano.
COMMENTA LA NOTIZIA