1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Us: nessun segnale di ripresa dalla fiducia dei consumatori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dati orribili ma non così catastrofici come quelli di marzo. Questa la sintesi del pensiero di Ian Shepherdson, capo economista della High Frequency Economics a commento del dato relativo alla fiducia dei consumatori americani che ad aprile è scesa a 62,3 punti dai 65,9 del mese precedente. Gli analisti si attendevano un valore ancor più basso in area 61,0 punti. Il dato headline, precisa l’esperto, è “orribile” ma almeno la voce aspettative non ha ripetuto il crollo di marzo, registrando invece un inaspettato rialzo a 50,1 dai 49,4 punti di marzo. I dati si confermano comunque piuttosto deboli, precisa l’analista, e sono una diretta conseguenza del netto calo registrato dalla spesa per consumi. L’indice relativo alla situazione corrente è sceso a 80,7 punti dai 90,6 punti di marzo. Secondo Sheperdson le letture odierne confermano un quadro di fondo piuttosto debole che si tradurrà in ulteriori cali nelle prossime settimane. L’unico aspetto positivo potrebbe arrivare dall’allentamento della pressione fiscale che dovrebbe garantire un temporaneo miglioramento.