1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Us: Capitalia, deficit record trainato dalle importazioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tornano a correre le importazioni americane nel mese di gennaio, e crescono più delle esportazioni portando la bilancia commerciale Usa al livello record di -68,51 miliardi di dollari contro i -65,07 miliardi di dicembre 2005. Le importazioni hanno fatto segnare un +3,5%(mese su mese) dal +1,7% di dicembre, mentre le esportazioni sono cresciute del 2,5%( mese su mese) dal +2,2% del mese precedente. “Le importazioni americane di beni sono cresciute in tutti i macrosettori con una dinamica molto forte, superiore alla crescita delle esportazioni ribaltando quanto era successo a dicembre quando la variazione maggiore è stata quella dell’export” specifica l’economista di Capitalia Giuliana Caponera. L’import di beni di consumo è cresciuto rispetto a dicembre di 1,01 miliardi di dollari, quello di automobili di 1,21 miliardi e quello di beni d’investimento di 1,24 miliardi, “tre variazioni importanti che hanno spinto il deficit”. Sul quale ha pesato leggermente anche il petrolio. La bolletta per le importazioni di oro nero è salita a 15,72 miliardi di dollari da 15,50 miliardi. Per quanto riguarda le aree geografiche, cresce ancora l’import dalla Cina, che raggiunge i -17,911 miliardi di dollari, e si rafforza anche il deficit con Canada e Messico, mentre scende a -9,742 miliardi di dollari da -10,129 miliardi il disavanzo con l’Unione europea. In calo anche il deficit con il Giappone. “La dinamica del disavanzo americano continua ad essere molto sbilanciata e ciò desta preoccupazioni relative alla sostenibilità del deficit stesso e all’impatto sulla crescita di eventuali manovre di rientro” ha aggiunto l’economista.