1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unocal, cinesi ancora in corsa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Unocal ha già dato la propria approvazione all’offerta di acquisto avanzata da Chevron, ma non è detta l’ultima parola visto che dovrà essere l’assemblea degli azionisti del 10 agosto a pronunciarsi definitivamente e non è escluso che i cinesi di Cnooc possano pensare a un rilancio. Anche perchè, stando ai documenti consegnati alla Sec da Unocal, le due aziende sono state molto vicine a concludere l’accordo un paio di settimane fa. La politica per ora tace, osserva lo svolgersi dei fatti ma è pronta a intervenire con audizioni e analisi molto dettagliate, in caso di vittoria cinese, sia dal punto di vista della sicurezza nazionale che da quello della concorrenza sleale. Già martedì ad esempio, i parlamentari hanno iscritto nel progetto di legge energetico un capitolo che, in caso di successo dei cinesi, autorizzerà uno scrutinio della Cnooc per almeno tre mesi.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Euribor: tre mesi invariato a -0,329%

Il tasso Euribor a tre mesi è stato fissato questa mattina a -0,329%, invariato rispetto al fixing di ieri lunedì 29 maggio. …

Spread Btp-Bund sfiora 190 punti base, rendimento al 2,19%

Lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco si attesta a 189,5 punti base, in rialzo rispetto ai circa 187 punti base dei primi scambi di seduta. Il rendimento del bond decennale italiano è pari al 2,19%, mentre il tasso del Bund con pari sca…

AIM ITALIA

Wiit: presentata domanda ammissione alle negoziazioni su Aim Italia

Wiit, uno dei principali player italiani nel mercato dei servizi Cloud Computing per le imprese focalizzato sull’erogazione di servizi continuativi di Hybrid Cloud e Hosted Private Cloud per le applicazioni critiche, ha presentato a Borsa Italiana la…

BORSA ITALIANA

UniCredit: Hammer Partners riduca raccomandazione da Buy a Hold

UniCredit sotto pressione a Piazza Affari dopo la sciagurata seduta di ieri e il provvedimento preso da Hammer Partners. L’analista Enrico Racioppi che segue il titolo dell’istituto per la casa d’affari ha infatti ridotto la raccomandazione sul titol…