1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Universiadi del Trading: partita la quinta edizione, la competizione è sempre più di stampo europeo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ ufficialmente partita lo scorso 27 ottobre la quinta edizione delle Universiadi del Trading, il contest organizzato da Directa Sim e rivolto agli studenti universitari nati dopo il 31 dicembre 1986.

Lo scopo dell’iniziativa del broker piemontese, vero e proprio pioniere del trading on line italiano, è quello di offrire agli studenti l’opportunità di un contatto concreto con i mercati finanziari attraverso un’attività di trading che permetta, grazie anche all’affiancamento di un docente della propria Facoltà, di affinare le conoscenze maturate nel corso dell’esperienza universitaria.

La competizione, che terminerà l’8 maggio 2015, nel corso degli anni ha assunto uno standing e una vocazione sempre più internazionale: rivolta in origine solo alle Università italiane, già dall’edizione del 2011 la gara di trading ha annoverato tra i suoi partecipanti diverse Università europee.

Questa tendenza è andata via via consolidandosi, tanto che negli ultimi due anni i vincitori sono stati due team appartenenti ad Università tedesche: quella di Ausburg nel 2012-2013 e quella di Monaco di Baviera nell’edizione terminata lo scorso maggio.

Anche per questo motivo, il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di patrocinare l’edizione 2014-2015 dela competizione organizzata da Directa Sim.

La quinta edizione delle Universiadi del Trading, in tal senso, si annuncia già da ora un successo: a quindici giorni dall’apertura delle iscrizioni hanno avviato la procedura di iscrizione 59 squadre, più della metà di team che avevano partecipato nella passata edizione quando il numero delle squadre in gara furono 111. Di queste, 20 squadre sono già operative.

A conferma della spinta internazionale avuta negli anni dalla competizione di Directa alcuni numeri: delle 59 squadre che finora hanno avviato le procedure di iscrizione, 38 sono italiane, 2 belghe, 7 tedesche, 5 spagnole, 2 slovacche, 2 austriache, 2 svizzere e 1 francese. Inoltre stanno per avviare le procedure di iscrizione 1 squadra turca e un paio di team inglesi.

La grande novità dell’edizione 2014-2015 delle Universiadi del Trading potrebbe essere rappresentata dalla presenza di una squadra greca e di una portoghese.

Ad aver già iniziato la competizione sono 14 squadre italiane, 2 belghe e 4 tedesche.

Il numero delle Università coinvolte è davvero notevole se si considera che per ogni Facoltà è ammessa una sola squadra, composta da un minimo di 3 fino a un massimo di 5 studenti. Ognuna coordinata da un professore di riferimento della propria Università, le squadre potranno in questi mesi operare sui mercati disponibili sulla piattaforma Directa. La Sim torinese metterà a disposizione di ogni team 5.000 euro di denaro reale.

Ma non solo: per invogliare gli studenti ad operare con cognizione di causa e vivere realmente le sfide psicologiche e di money management che si trovano ad affrontare quotidianamente i trader, Directa Sim ha previsto che le plusvalenze maturate nel corso delle Universiadi del Trading rimangano agli sfidanti mentre le minusvalenze saranno prese in carico dalla Sim.

A livello formativo, particolarmente allettante anche il premio previsto per le Università: al professore di riferimento della squadra vincitrice della competizione Directa riconoscerà un contributo di 20.000 euro da utilizzare a fini di didattica e/o di ricerca.