1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unipol, utile netto trimestrale in crescita a 118 milioni

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Unipol Assicurazioni, riunitosi sotto la presidenza di Pierluigi Stefanini, ha approvato la relazione trimestrale consolidata del gruppo al 31 marzo 2006. L’utile netto consolidato si è attestato a 118 milioni di euro (+21,4% rispetto al 31 marzo 2005), mentre l’utile di pertinenza del gruppo, al netto del risultato di pertinenza di terzi pari a 14 milioni, ha raggiunto i 104 milioni di euro (+17,4%). Le società del comparto bancario hanno contribuito al risultato economico ante imposte del gruppo per 12,6 milioni di euro (6 milioni di euro al 31 marzo 2005). Nel comparto assicurativo la raccolta aggregata delle società del gruppo si è attestata a 2.526 milioni di euro (+20,2% rispetto ai 2.103 milioni di euro al 31 marzo 2005), di cui 972 nei rami Danni (+2,8%) e 1.554 milioni nei rami Vita e Prodotti di investimento (+34,3%). La raccolta premi diretta consolidata, calcolata secondo i principi Ias/Ifrs, ha raggiunto nel primo quarto dell’anno i 2.101 milioni di euro (+20,9%), di cui 1.129 nei rami Vita (+42,4%) e 972 milioni nei rami Danni (+2,8%). Il combined ratio del lavoro diretto e indiretto (al netto della riassicurazione) è risultato, al 31 marzo 2006, pari al 95,4%. Al 31 marzo 2006 la consistenza degli investimenti e delle disponibilità liquide del gruppo ha raggiunto complessivamente 36.809 milioni di euro, con un incremento di 884 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2005. “Le prospettive reddituali del gruppo per l’anno in corso, in assenza di eventi eccezionali od anomali – si apprende da una nota stampa diramata dalla società di Via Stalingrado – sono positive ed in crescita rispetto ai risultati conseguiti nel precedente esercizio e sostanzialmente in linea con le previsioni”.