Unipol tira dritto sull'Opa Bnl

Inviato da Redazione il Ven, 05/08/2005 - 08:32
Quotazione: UNIPOL ASSICURAZIONI
"Siamo sereni. Siamo certi di aver agito nella massima correttezza e nel rispetto delle regole. Proprio per questo motivo, siamo determinati ad andare avanti". Giovani Consorte tira dritto per la sua strada. Nonostante i clamori dell'indagine dei pm di Roma e Milano su Antonveneta dopo l'affondo su Giampiero Fiorani e i timori che l'ipotesi di un concerto venga estesa anche all'operazione Unipol-Bnl, la compagnia assicurativa va avanti senza tentennamenti con la sua Opa sulla banca romana. Questo il senso che emerge dalle dichiarazioni di ieri di Consorte. Il numero di Unipol ieri ha presentato a Bankitalia l'istanza di autorizzazione per procedere all'Opa e la prossima settimana, entro il 17 agosto, il prospetto sarà consegnato a Consob e successivamente all'Isvap. Sul delicato aspetto dei ratios, per verificare la tenuta finanziaria di Unipol alle prese con una preda più grande di lei, dal quartiere generale della compagnia sfoggiano tranquillità. Unipol sostiene di avere le carte in regola dopo aver effettuato alcune verifiche. "Crediamo fortemente nella validità del progetto industriale e sappiamo di avere le carte in regola sul piano finanziario", afferma Consorte.
COMMENTA LA NOTIZIA