Unipol: sottoscritti due contratti put con Csfb e DB su 12% Bnl

Inviato da Redazione il Lun, 28/11/2005 - 17:11
Quotazione: UNIPOL ASSICURAZIONI
Unipol, compagnia assicurativa bolognese, ha sottoscritto due contratti put nei confronti di Credit Suisse First Boston International e Deutsche Bank aventi ad oggetto fino al 12% del capitale di Bnl. Lo comunica una nota della compagnia assicurativa, spiegando che questi contratti, la cui efficacia è condizionata all'ottenimento dell'autorizzazione all'acquisizione del controllo di Bnl, conferiscono a Unipol il diritto di cedere a determinati termini e condizioni entro il 30 maggio 2006, sino ad un massimo di 374 milioni di azioni ordinarie Bnl, rappresentanti il 12% circa del capitale sociale ordinario della banca romana. Il prezzo di esercizio delle opzioni è pari a 1,50 euro per ogni azione Bnl. "Tali contratti, aventi natura esclusivamente di copertura rispetto al verificarsi di eventi anomali, che possano interessare i mercati
finanziari nei prossimi sei mesi, assicurano a Unipol una protezione sulla
partecipazione eccedente il 51% del capitale di Bnl, eventualmente detenuta al termine dell'Opa promossa su Bnl medesima, e consentono a Unipol Assicurazioni di beneficiare di un ulteriore strumento per la gestione della propria partecipazione in Bnl; strumento che rafforza ulteriormente il livello di adeguatezza e solidità patrimoniale del Gruppo Unipol", spiega la nota. Isvap ha autorizzato la capogruppo Holmo ad assumere, per il tramite di Unipol Assicurazioni, il controllo esclusivo di Bnl Vita Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni. L'efficacia del provvedimento autorizzativo è subordinata al rilascio ad Unipol Assicurazioni, da parte di Banca d'Italia, della preventiva autorizzazione ad assumere il controllo di Bnl, nonché al positivo esito dell'Opa promossa su Bnl.
COMMENTA LA NOTIZIA