1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unipol, RasBank taglia il rating da “outperform” a “neutral”

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata importante per Unipol. Infatti, pare che l’accordo tra la compagnia assicurativa e gli immobiliaristi azionisti di Bnl sia stato raggiunto e che oggi ci possa essere la ratifica dello stesso. Il prezzo di cessione dovrebbe essere in un intorno di 2,7 euro per azione, il che comporterebbe per Unipol un esborso per ulteriori 2,2 miliardi. Secondo quanto riportato dalla stampa, all’iniziale offerta di 2,6 euro per azione, la posta in gioco sarebbe stata alzata di 10 centesimi, pur di trovare un accordo. Con questo ulteriore acquisto, che condurrebbe la compagnia assicurativa capitanata da Giovanni Consorte a varcare la soglia del 40% del capitale della banca di Via Veneto, Unipol avrebbe investito ben 3,4 miliardi. Gli analisti di RasBank, dal canto loro, arricciano il naso. “Troppa confusione e nessuna certezza in merito alla finalità industriale e alla metodologia con la quale verrà portata a termine questa operazione propedeutica, a questo punto, ad un’Opa obbligatoria sull’intero capitale di Bnl”, commentano dalla sim milanese. “L’investimento”, aggiungono “è enorme e Unipol ne risulterebbe decisamente snaturata. A 3,5 miliardi di euro dovrà poi aggiungersi l’ammontare del lancio dell’offerta sull’intero capitale di Bnl che ha una capitalizzazione di mercato pari a 8 miliardi. In virtù degli acquisti fatti e probabili e in virtù della valutazione in Bnl, nello scenario peggiore di un’azione in solitaria, Unipol giungerebbe ad una distruzione di valore totale di un euro per azione. Questa comporterebbe una valorizzazione del titolo inferiore all’attuale di pari ammontare”. Considerata la potenziale ed ulteriore distruzione di valore, gli esperti di RasBank tagliano a “neutral” da “outperform” la raccomandazione su Unipol, ritenendo, comunque, in ogni caso poco plausibile lo scenario di acquisto in solitaria da parte della compagnia assicurativa.